COME DENTRO UN FILM

Luca Barbarossa (1987)

Non è vero che non ho rimpianti e se potessi
tornare indietro come su una pellicola
correggerei il passato,
riguarderei le scene che ho vissuto
e tutto quello che non ho capito,
ripeterei le parti che non ho mai imparato.
Non è vero che mi sta bene quello che ho fatto
fino adesso, andrebbe certo meglio
se riavvolgessi il nastro
andrei a cercare cose che ho perduto,
cancellerei le volte che ho mentito,
doppierei le frasi, le frasi che ho sbagliato.
E come dentro a un film un giorno mi vedrai arrivare
tra luci e riflettori accesi e scene da smontare.
E gira il nastro gira e non lo so fermare
amore che per sbaglio non t’ho saputo amare
E corre il nastro corre senza aspettare
adesso che t’ho perduto…
Non è vero che non ho mai pianto, che non ho perso
nè sbagliato, ma sbaglierei di nuovo
se ritornassi indietro
magari faccio in tempo a riparare
senza trucchi e senza rigirare
le scene che non ho saputo recitare…
E come dentro a un film un giorno ti verrò a cercare
tra luci e riflettori accesi per farmi perdonare.
E gira il nastro gira e non lo so fermare
amore che per sbaglio non t’ho saputo amare
e corre il nastro corre senza aspettare
adesso che t’ho perduto…
gira il nastro gira e non lo so fermare
amore che per sbaglio non t’ho saputo amare
e corre il nastro corre senza aspettare
adesso che t’ho perduto…
adesso lo puoi spezzare

 

Annunci